lunedì 3 novembre 2014

Come nascono i bambini

Vi ricordate come i vostri genitori vi spiegavano "come nascono i bambini"?
Io si , è un ricordo molto lucido e credo che sia alla base della spiegazione del perchè mi sono messa a scrivere un Sex Blog.
Mi è piaciuto talmente tanto l'argomento che è sempre stato fonte di studio e di curiosità e mi sono ritrovata per le mani a circa tre anni un bel libretto illustrato, eccolo qui sotto:





Questo meraviglioso libretto illustrato mi piacque talmente tanto che lo lessi e lo rilessi ed ogni immagine per me era una scoperta di un mondo nuovo, un mondo da scoprire e per questo cominciai a chiedere ai mie compagni di asilo di farmi vedere i loro spermatozoi, ma loro non capivano perchè si sà che la donna è sempre sessualmente più avanti dell'uomo.






I bambini nascono proprio come i pulcini.
Uno spermatozoo del papà deve unirsi all'uovo della mamma.







Gli spermatozoi, che vengono dai testicoli del papà, sono introdotti nel corpo della mamma per mezzo del pene. Il papà e la mamma si distendono vicini e il papà fa entrare il suo pene nella vagina della mamma. Compiendo questi gesti  che permettono loro di far nascere un nuovo bimbo, il papà e la mamma esprimono tutto il loro reciproco amore.




Quando l'uovo lascia l'ovaia della mamma, esso è pronto per essere fecondato.
Gli spermatozoi del papà nuotano verso l'uovo della mamma.
Molti spermatozoi lo incontreranno, ma uno soltanto penetrerà dentro di esso e lo feconderà.




La tua esistenza è cominciata proprio così.
Uno spermatozoo del papà si è unito a un uovo della mamma e tu hai comiciato a crescere mentre eri ancora nel suo utero.




Dopo otto settimane nel corpo della mamma le tue braccia e le tue gambe hanno cominciato a formarsi. Poi hai cominciato a muoverti un poco. Il tuo corpo era attaccato a quello della mamma per mezzo di una specie di cordone, chiamato cordone ombelicale.
Esso Portava fino a te cibo e ossigeno, cose indispensabili per vivere e per crescere. Tu crescevi nel corpo della mamma e intanto anche l'utero e la pancia della mamma si ingrossavano sempre più. Finalmente, dopo 9 mesi , eri pronto a nascere.





Allora i muscoli del corpo della mamma, contraendosi, ti aiutarono ad uscire passando attraverso la vagina, la stessa apertura per la quale erano entrati gli spermatozoi del papà per fecondare l'uovo. Il dottore ti aiutò ad uscire.
Così sei nato.





Una volta uscito dal corpo della mamma, non avevi più bisogno del cordone ombelicale. Così il dottore lo tagliò senza farti male.
Quando nascesti avevi fame, proprio come i cuccioli ed i gattini.
Allora la mamma ti fece succhiare il latte dal seno, o te ne diede con il biberon.




In questo modo nasce una famiglia, un papà, una mamma ed un bambino.


 




In questo modo tu sei nato.
Così è cominciata la tua vita. Nell'uovo della mamma, e neppure c'eri nello spermatozoo del papà.
Ma quando l'uovo e lo spermatozoo si sono uniti, hai cominciato ad esistere.
E così è accaduto per tutti i bambini di questo mondo.







Questa è da sempre la mia storia preferita e voi come spieghereste a vostro figlio come nascono i bambini?


Gliel'ho chiesto a Claudio Bandoli che otre ad essere un bravo disegnatore è un grande illustratore didattico e lui mi ha risposto così :